+ 39 333 964 0032

Questa è la Prima parte dell’articolo sulle cosiddette “nuove” dipendenze, curato dalla dott.ssa Benoni Degl’Innocenti, Psicologa e Psicoterapeuta del Centro Studi Specialistici Kromos, la quale aveva trattato l’argomento già sulla rivista Nuovi orizzonti n°3 (2010). In questa prima parte:

  • Internet Addiction Disorder o Dipendenza da Internet
  • Phone Addiction o Dipendenza da cellulare
  • Dipendenza Televisiva
  • Sex Addiciton o Sessodipendenza

Definite vizi, passatempi, debolezze di carattere o uno stare al passo con i tempi, attività che ormai sono entrate nel nostro quotidiano e reputate routine, che per alcune persone però possono divenire disagio e addirittura patologia quando sono ripetute con una maggiore frequenza e risulta impossibile sottrarvisi con la sola volontà; sempre più oggetto del dibattito scientifico, delle ricerche, dell’attenzione clinica dei professionisti del settore medico, pedagogico e psicologico, si collocano oggi in parallelo alle vecchie e ormai note dipendenze da droga, alcool, tabacco: si tratta delle cosiddette New Addictions.

Caratteristica chiave delle Nuove Dipendenze risulta essere il bisogno compulsivo irrinunciabile e irrefrenabile di compiere l’atto desiderato, scandendo la propria giornata in funzione di quel determinato comportamento e non essendo in grado di controllare il tempo impiegato per l’azione fino a negare la stanchezza e/o le reazioni di stress correlato e la dipendenza stessa. Da un piacere e un divertimento nel fare si può cadere vittime di un’opprimente tirannia: chi ne soffre infatti sente, in una “fase di astinenza”, un forte bisogno di mettere in atto la condotta desiderata e pone di fronte a tutto/i il soddisfacimento del suo impulso. Sono comportamenti specifici, derivati da una dipendenza psichica, che influenzano a vari livelli di pervasività l’esperienza di vita di un numero sempre maggiore di individui al punto da modificare la percezione di sé e dell’ambiente, fino a rovinare l’esistenza del “dipendente” e di chi vive accanto a lui. Si tratta di drammatici disagi personali che causano alterazioni cliniche e che, per questo, necessitano di trattamenti e interventi mirati simili a quelli previsti per curare la dipendenza da sostanze.

L’abuso del web: Internet Addiction Disorder
Da potente mezzo di ricerca, comunicazione, collegamento e archivio informativo, il web può arrivare a divenire una martellante e insaziabile ossessione. Internet può incarnare per molti la veste di una nicchia, di un rifugio per la mente da una realtà personale gravosa e problematica, una nuova modalità per non esporsi alle relazioni interpersonali e di evitamento dell’Altro non virtuale, in carne ed ossa. Basti pensare al fiorire quotidiano dei blog, delle chat fino alle social network come i sempre crescenti casi/fenomeni facebook e twitter. Il rischio si ha quando tutto ciò diventa invalidante, segnale di una sottesa sofferenza relazionale, di sofferenza fisica e/o psichica e di una solitudine interiore. Dunque, se all’inizio la persona avrebbe solo bisogno di “stare un po’” su Internet, anche per mitigare sensazioni interne sgradevoli e frustranti, successivamente si può instaurare una perdita di controllo e un’incapacità a sospendere tali comportamenti, diventando così una vera e propria dipendenza.

L’uso smodato del telefono cellulare: Phone Addiction
Per i Phone Addicts il traffico telefonico giornaliero è rappresentato da centinaia di scambi; essi spendono la maggior parte del proprio tempo in attività, anche non necessarie, correlate all’utilizzo del telefonino; presentano inoltre un atteggiamento di intenso attaccamento verso il cellulare e vi è un rifiuto di distaccarsene anche per poco tempo, diventando l’unico mezzo di conoscenza e scambio interpersonale.

Dipendenza televisiva
Una delle nuove dipendenze più drammaticamente diffuse nella società odierna è quella che riguarda lo smodato uso della televisione. I TV dipendenti, che è stato verificato possono arrivare ad una visione di oltre 40 ore settimanali, provano sentimenti contrastanti di odio e amore nei confronti di questo elettrodomestico e se non possono guardare i loro programmi preferiti possono divenire aggressivi e irrequieti. In questi casi la televisione può costituire un potente mezzo per “sedare” la mente.

Quando il sesso non è un piacere: Sex Addiciton
Oltre a sperimentare un forte disagio psicologico, i dipendenti da sesso deteriorano progressivamente i rapporti affettivi e relazionali, compromettendo inoltre la loro attività lavorativa ed economica fino a raggiungere in alcuni casi la vera e propria distruzione della propria famiglia o la perdita del posto di lavoro. Il rapporto d’amore si svuota di tutta l’intimità, l’affettività e il profondo piacere di scambio fisico ed emozionale per assumere ossessivamente la funzione di conforto dall’angoscia, di rilassamento dallo stress o di cura di sé. È un fare l’amore che si consuma in modo rigido ed esclusivo; quello dei sex addicts non è sesso piacevole, ma generatore di distress, che porta con sé sensi di colpa, pentimento ed isolamento affettivo.

Ti riconosci, anche solo in parte, nella descrizione di in una di queste dipendenze? Forse è meglio non perdere tempo e prendere in mano la situazione rivolgendoti ad un professionista per iniziare una psicoterapia.

Psicoterapia delle nuove dipendenze
È possibile uscire dal malessere e dall’oppressione di queste nuove dipendenze attraverso mirate terapie individuali, facendo anche appello e riferimento al sistema familiare come risorsa positiva e incentivante un cambiamento globale. È importante inoltre promuovere nell’individuo un processo di empowerment, lavorare sulle erronee distorsioni instauratesi a livello cognitivo e sulla capacità di controllare gli impulsi, elaborare delle strategie di fronteggiamento utili ad una modificazione comportamentale, monitorare gli aspetti emozionali, relazionali e sociali e rafforzare il senso di auto-efficacia e autostima. Un lavoro specialistico per il recupero clinico di quanti si trovano in un simile stato di sofferenza e dipendenza.

Dott.ssa Valentina Benoni Degl’Innocenti

Nella Seconda parte dell’articolo (leggilo qui), la dott.ssa Valentina Benoni Degl’Innocenti parlerà di Work Addiction o Dipendenza da lavoro, Shopping Compulsivo e Gambling o Gioco d’Azzardo Patologico. Non perdertelo.

| Cura dipendenza firenze | terapia dipendenza da gioco firenze | shopping compulsivo psicologo firenze | dipendenza psicoterapia firenze sud | studio psicologo firenze | psicologo per gioco d’azzardo |