+ 39 333 964 0032

Il bisogno di avere tutto sotto controllo frequentemente è accompagnato da ansia e frustrazione. Semplicemente perché è impossibile riuscirci. Chi vuole che tutto sia sotto controllo però, pur sapendo “con la testa” che non è possibile riuscirci, non riesce a tranquillizzarsi. Qualcuno lo chiama perfezionismo, altri si limitano a dire che quella persona è precisa, meticolosa o altre cose simili. Certamente il bisogno/desiderio che tutto sia sotto controllo non è certo di per sé un problema. Lo diventa quando agli innegabili vantaggi del perfezionismo si accompagnano sensi di colpa e di inadeguatezza.

“Perché ho bisogno di tenere tutto sotto controllo?”

Proviamo a rispondere a questa domanda anche se – è sempre bene ricordarlo – ogni persona ha una sua specificità e una sua storia e quelle che seguono non possono che essere generalizzazioni in parte astratte. Il bisogno di tenere tutto sotto controllo è di frequente associato a degli assunti su di sé e sul mondo di questo tipo:

  • Non sono abbastanza bravo o capace. L’inadeguatezza viene compensata dal rispetto di regole e obblighi, certamente respirati con le figure di attaccamento: La persona facendo propria la critica e il pericolo di andare oltre il limite costruisce la necessità di controllo.
  • Non sono amabile. La non amabilità percepita si associa al tentativo di avvicinamento di potenziali fonti di amore (genitori, partner ecc.). il controllo può essere un mezzo per ottenere questa vicinanza. Ma dato che il pericolo della perdita c’è sempre ed è associato ad una pluralità di cause diviene per la persona sempre più consigliabile estendere il controllo a tutto.
  • Il mondo è pericoloso e imprevedibile. Il controllo allora diventa un tentativo di ridurre questa pericolosità e imprevedibilità degli altri e dell’ambiente che ci circonda.

Che fare?

Quando il bisogno di controllo rallenta o blocca il movimento della persona un modo per riattivarlo e ripartire è quello di fare un percorso di psicoterapia. All’interno di una relazione psicoterapeutica infatti la persona può sperimentare un modo di essere alternativo, allentare la propria parte autocritica, riscoprirsi amata e amabile, permettersi di essere in un modo diverso, riconoscere e modulare i propri stati interni e le proprie emozioni, scoprire nuovi significati e nuove narrazioni migliorando l’autostima e la propria qualità di vita.

Ti senti un perfezionista? Cerchi di controllare tutto o tutti? Non aspettare ancora. Certamente hai capito come possiamo lavorarci insieme. Contattaci attraverso il form o telefonando direttamente ai nostri psicoterapeuti:

 

|Cura ansia firenze | terapia doc firenze | ansia psicologo firenze | ansia psicoterapia firenze sud | studio psicologo firenze | psicologo per disturbo ossessivo compulsivo| risolvere ansia firenze |Psicologo disturbo ossessivo compulsivo | doc psicologo firenze | ossessioni cura firenze |terapia compulsioni |psicologo doc firenze |