+ 39 333 964 0032

Saper gestire il tempo è un’arte. Molte persone fanno fatica a “organizzarsi” e ciò provoca loro un innalzamento dello stress. A volte si tratta di cose passeggere o circostanziate, a volte di un modo di essere non particolarmente funzionale. Tuttavia, chi ha problemi con il tempo non necessariamente ha un disagio psichico, più spesso vive una vita “incasinata” o è molto “stressato”. È vero però che chi ha problemi psicologici ha una alterazione della percezione e della gestione del tempo. In tutti i casi saper gestire il tempo aiuta.

Vediamo alcune idee utili:

  1. Usare liste o agende. Buttare giù attraverso lo scritto le proprie responsabilità ha molti benefici: non solo assicura di non dimenticare ciò che è necessario fare, ma riduce lo stress e aiuta a darsi delle priorità. Avete mai fatto caso al sollievo che si ha quando si spunta un elemento dalla lista delle cose da fare?
  2. Darsi priorità. Come detto nel punto precedente darsi delle priorità è fondamentale. Non tutte le cose sono importanti o urgenti allo stesso modo. Darsi delle priorità non significa fare prima le cose che contano. Significa saper quali sono gli elementi più significativi e di scegliere di volta in volta, in base al tempo che si ha a disposizione, quali affrontare.
  3. Dividere le “grandi opere” in piccoli compiti. È più facile sentirsi angosciati di fronte a compiti molto impegnativi. Suddividerli in piccole unità o passaggi li renderà certamente più accessibili.
  4. Evitare le distrazioni. Sembra banale, ma non lo è. Meglio stare concentrati per meno tempo, ma più intensamente che distrarsi più volte al fine di diluire un compito: si evita di perdere il filo e di ritornarci su, di fare apparire la cosa come eccessivamente pesante o “infinita”
  5. Distrarsi. C’è un tempo anche per distrarsi. Se abbiamo limitato le distrazioni continue potremmo avere il tempo  o prendercelo, se necessario, per “staccare”.
  6. Darsi tempo per fare un compito e un altro. Appuntamenti troppo ravvicinati, compiti fatti senza soluzione di continuità aumentano l’affaticamento mentale, l’ansia e lo stress. Defaticare serve a ricaricare le batterie. A volte basta alzare lo sguardo dal tavolo, altre occorre alzarsi e fare qualcosa: l’importante è creare un momento per recuperare le energie.
  7. Accontentarsi. La perfezione non esiste, specie se si hanno tante cose da fare e poco tempo. Fare bene ciò che si deve fare è moltoimportante, ma esagerare con il perfezionismo non è una buona idea.

Che ne dici di queste sette idee per gestire il tempo? Puoi metterle in pratica? Se senti di aver bisogno di un sostegno psicologico in un periodo difficile da affrontare oppure se hai la necessità di operare delle scelte importanti o, ancora, hai capito chi il tuo caos quotidiano ti rappresenta e senti di dover trovare qualcosa di diverso in te, l’idea migliore è quella di chiedere un aiuto professionale. Contattaci compilando il form oppure telefonicamente. In questa particolare “area” ti suggeriamo:
• Dott.ssa Valentina Benoni Degl’Innocenti, psicologa e psicoterapeuta (tel. 333.9639733)
• Dott. Simone Pesci, psicologo e psicoterapeuta (tel. 333.9640032)