+ 39 333 964 0032

Mal di pancia, disturbi gastrointestinali, dolori muscolari, “fiato corto” ecc. sono sintomi di un malessere. A volte questi sintomi sono attribuibili ad una causa esclusivamente organica; altre volte aspetti psichici “accendono” una componente biologica; altre, infine, sono associati o derivati da un problema psicologico più o meno intenso e/o da ciò che comunemente viene definito stress.

Dai problemi psicosomatici al Disturbo da Sintomi Somatici
Frequentemente un problema di somatizzazione esordisce nell’adolescenza, fra i 10 e i 20 anni stando alle statistiche e comunque prima dei 30. I sintomi in genere tendono ad essere presenti in maniera cronica con fluttuazioni del numero e della gravità, tanto da richiedere nel tempo numerosi accertamenti medici.

Avere problemi “psico-somatici” è comune a tante persone, alcune volte con compromissioni sociali e lavorative modeste, altre volte con disagi più o meno marcati. Sebbene le somatizzazioni richiedano una attenzione di tipo clinico psicologico non costituiscono di per sé quello che la comunità scientifica inquadra come un “disturbo mentale”. Secondo i manuali diagnostici si parla di disturbo da sintomi somatici quando i sintomi sono presenti da lungo tempo, in numerosità consistente e in molteplici forme contemporaneamente.

Per il DSM-V ad esempio se si hanno uno o più sintomi somatici che alterano la vita quotidiana nonché pensieri persistenti circa la gravità dei sintomi, un livello elevato di ansia per la salute o per i sintomi stessi e si impiega molto tempo dietro alla sintomatologia, allora si può inquadrare il problema come “disturbo da sintomi somatici”.

​Al di là delle etichette diagnostiche che non ci piacciano e di cui non ci importa granché, che si tratti di problemi definibili “psicosomatici” o “disturbo da sintomi somatici”, il mancato riconoscimento delle cause psicogene può portare ad esami e interventi medico-chirurgici inutili, all’assunzione di farmaci non necessari e a complicanze ed effetti indesiderati.

Terapia dei problemi psicosomatici
La letteratura scientifica ci dice che una psicoterapia può essere efficace non soltanto nella gestione-risoluzione dei sintomi e nel risparmio rispetto alle spese mediche, ma soprattutto nella comprensione e modificazione dei meccanismi compensativi che stanno alla base del problema. L’intervento psicoterapeutico è tanto più efficace quando la persona è capace di mettersi in discussione e di accettare la relazione tra i propri sintomi fisici e i problemi psicologici.

Hai anche tu sintomi fisici che forse derivano dallo stress o dalla tua “testa”? Non è più il momento di rimandare. Contattaci attraverso il form o telefonando direttamente ai nostri psicoterapeuti:

| disturbi psicosomatici firenze | Cura ansia firenze | terapia ansia firenze | ansia psicologo firenze | ansia psicoterapia firenze sud | studio psicologo firenze | psicologo per ansia | risolvere ansia firenze |